Micam Milano e Mipel, moda fashion per S/S 2019

Micam MIlano

Siete state al Micam Milano? Io sì e mi sono divertita molto. Ecco cos’ho scovato che mi è piaciuto particolarmente.

A distanza di giorni dalla chiusura ho raccolto in un post le mie impressioni e quelle di chi vi ha partecipato.

Il Micam è organizzato alla Fiera Milano Rho, alle porte della grande metropoli, un po’ decentrata rispetto alla Fiera Milano City, ma consente grande movimento. A partire dalla grande disponibilità di parcheggio, peraltro nemmeno tanto a buon mercato. Da quattro ore in poi si pagato 17 euro.

Accanto ai padiglioni dedicati al Micam ci sono quelli del Mipel. Il primo è dedicato interamente alla calzatura mentre il secondo alla pelletteria e all’accessorio di moda. Potevo quindi mancare a questa manifestazione? Certo che no.

Mi sono persa tra gli stand di una e dell’altra, ho scattato foto, anche se non si potrebbe. Gli standisti difatti sono molto restii e appena ti vedono con smartphone o cellulare, pronto a scattare, si lamentano fino a quando dici di essere giornalista, o blogger. Temono la concorrenza cinese soprattutto.

I nuovi trend sono stati protagonisti per entrambe le manifestazioni che mi hanno lasciato senza parole, sia per l’estro che ho apprezzato che per quell’arte portata all’esasperazione che considero troppo e come diceva Mary Poppins “il troppo stroppia”. Poi però si parla sempre di gusti personali. Se ne può parlare e disquisire, ma sempre gusti rimangono e in latino la mia prof di italiano diceva che sui gusti non si può discutere.

Micam Milano MIpel

Micam

È stata la 86esima edizione con letteralmente migliaia di visitatori. Sono stati stimati circa 45.000 visitatori e un boom da Cina e Giappone. Il made in Italy va sempre fortissimo, per fortuna. Oltre agli stand per espositori c’era anche un’area convegni con due maxi schermo e area ristoro offerta ai visitatori dove era possibile fare un piccolo spuntino. Sono rimasta in fiera da mattino a pomeriggio inoltrato!

micam milano mipel

Mipel, theBagsShow

Erano presenti 400 brand internazionali che presentavano le nuove collezioni S/S 2019. Oltre 12.000 i visitatori. Negli stand borse cool e di tendenza, colori e forme riproposti e novità assolute da perderci la testa. Avrei fotografato il mondo, ma ho dovuto trattenermi e ho optato per quei brand che oltre a piacermi erano disponibili a degli scatti.

Mi sono soffermata anche a chiacchierare con qualche responsabile di azienda per capire quali sono i segnali del mercato. È in crisi. Chi presenta al Mipel, o Micam da anni dice che ormai non si fanno più gli affari di una volta e che, nonostante ci siano sempre molti visitatori, la vendita è calata. Tornato tutti gli anni più che altro per una questione di immagine.

Il rilancio del Made in Italy

Per lanciare le due fiere ancor di più a livello internazionale è stata stretta una partnership con tre influencer internazionali Lindsi Lane Watts (blog solindsi), Marni Harvey (blog styleontherise) e Christie Ferrari (blog christieferrari). Le tre ragazze hanno partecipato all’evento “L’arte di diventare influencer” e la motivazione della loro presenza era far parlare delle manifestazioni negli USA per poter attrarre compratori americani interessati a scarpe e pelletteria soprattutto italiana.

Photogallery

Ecco alcuni scatti per voi di oggetti, borse e accessori che ho amato particolarmente, tra cui non poteva mancare la collezione di ombrelli Mr Wonderful. So che mi capite se dico che sono splendidi e li vorrei tutti!

Nell’ultima foto, quella con la stella, scarpe e accessori Pollini. Il loro stand era davvero stupendo. Ho amato i colori e le pelli, le forme innovative e non, le idee di nuovi stilisti emergenti. Alla fiera si respira un’aria incredibile, carica di aspettative e anche di curiosità.

Il suono dei passi attutito dalla moquette, lo sguardo catturato dalle migliaia di prodotti e il pensiero impegnato nella valutazione di tutto, ho passato ore immersa in questa atmosfera e sono uscita stanca, ma felice.

Dei trend per le prossime stagioni vi parlerò nei prossimi articoli. Rimanete connesse!

Ti è piaciuto questo articolo sul Micam Milano e Mipel?

Leggi anche Chi sono i trendsetter e cosa fanno.

Segui Il Blog di Alice su Facebook e Google+PinterestInstragram Twitter. MI trovi anche su Tumblr. Se ti piacciono i miei articoli condividili con le amiche.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione ti risponderò nel più breve tempo possibile.

Stay Tuned con Alice acquistando i romanzi con le mie disavventure! Li trovi a questo link. C’è anche la guida agli outfit che abbiamo preparato.

 

Loading...

Alice

Marina Galatioto, scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice ha inventato il personaggio di Alice creandogli attorno un ambiente semi serio e semi vero. La Mainini è esistita davvero, così come le collezioni Mainini. Le disavventure di Alice, acquistabili su Kobo, Amazon e altri store,hanno dato il via ad eventi a catena e parte del romanzo sta diventando realtà!!

Alice ha 234 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Alice

15 pensieri riguardo “Micam Milano e Mipel, moda fashion per S/S 2019

  • 11 ottobre 2018 in 19:05
    Permalink

    sono due eventi molto interessanti, mi piacciono molto

    Risposta
  • 11 ottobre 2018 in 20:10
    Permalink

    sono tanti anni che non vengo al micam perché abito troppo distante ad ogni modo è una bella iniziativa

    Risposta
  • 12 ottobre 2018 in 3:27
    Permalink

    Che meraviglia, conoscevo le fiere di nome ma non avevo idea di quanto fossero ricche di proposte. Gli ombrelli colorati sono una vera chicca!

    Risposta
  • 12 ottobre 2018 in 10:15
    Permalink

    Che bella, questa me la sono persa, purtroppo ci sono troppe cose da fare tutte insieme e a qualcosa bisogna rinunciare, pero’ ho letto tutto il tuo post, grazie.

    Risposta
    • 14 ottobre 2018 in 11:15
      Permalink

      Vero, purtroppo non si riesce mai a fare tutto ciò che si vorrebbe

      Risposta
  • 12 ottobre 2018 in 11:37
    Permalink

    Molto interessanti le descrizioni di Micam e Mipel. Non sono mai stata a queste fiere, ma dato che mi piacciono molto entrambe, ci andrò. Sono un’occasione per conoscere tante eccellenze e per scoprire nuove tendenze.

    Risposta
  • 12 ottobre 2018 in 12:26
    Permalink

    A mio avviso la concorrenza cinese si supera solo stando attenti ad acquistare solo.prodotti mare in Italy. Personalmente preferisco acquistare pochi prodotti di qualità e italiani anziché tante cose ma di bassa qualità e madre in Cina.

    Risposta
    • 14 ottobre 2018 in 11:13
      Permalink

      Ognuno di noi è libero di fare le sue scelte. Fa parte della vita. Io acquisto made in Italy quando è possibile e in base a ciò che mi piace e incontra il mio gusto.

      Risposta
  • 12 ottobre 2018 in 16:41
    Permalink

    Una collezione davvero stupenda! Grazie per averla condivisa con noi 🙂

    Risposta
  • 12 ottobre 2018 in 18:21
    Permalink

    Il Micam è un evento che rimando sempre, mi piacerebbe molto andarci ma alla fine salta sempre qualche imprevisto……

    Risposta
    • 14 ottobre 2018 in 11:08
      Permalink

      L’ho fatto anche io per anni, ma ultimamente l’ho preso come un appuntamento fisso

      Risposta
  • 14 ottobre 2018 in 22:40
    Permalink

    Mi è sembrato di essere lì, e mi ha fatto molto piacere leggere del rilancio del Made in Italy.

    Risposta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: